Scegliere e acquistare la pelle non è facile, specialmente per i non esperti. Con questa breve guida speriamo di offrire ai nostri clienti, soprattutto a quelli che acquistano online, un valido aiuto per scegliere il prodotto più adatto al loro progetto.

La destinazione d’uso

Per prima cosa bisogna chiedersi per quale scopo s’intende utilizzare la pelle: tenendo conto delle dimensioni e della destinazione d’uso dell’oggetto che s’intende creare. È fondamentale valutare la consistenza, la resistenza e la morbidezza del materiale: la crosta bovina, ad esempio, è più adatta per scarpe e articoli tecnici, mentre le pelli ovine, più morbide, sono ideali per realizzare capi di abbigliamento.

Le dimensioni

Solitamente noi esprimiamo le misure in metri quadrati (m2) : un metro quadrato equivale a circa 10 piedi quadrati. Una volta fatto il progetto dell’oggetto da realizzare, occorre prendere con cura le misure e acquistare sempre un 5% di materiale in più, perché un minimo spreco sarà inevitabile.

Fiore o crosta?

Il fiore è la parte superiore della pelle, il lato esterno del derma, la crosta invece è il lato carne, di maggiore durezza e resistenza. Per quanto riguarda il fiore bisogna distinguere tra pelle “pieno fiore” la cui superficie non è stata alterata in alcun modo e presenta un aspetto quanto più naturale possibile e “fiore corretto”, la cui superficie, invece, è stata sottoposta a una qualche finitura.

Finitura

La pelle può essere sottoposta a diversi processi di rifinizione per ottenere un diverso aspetto finale.

Abrasivata

La pelle viene ricoperta da uno strato di tintura poi spazzolato a mano: presenta un aspetto uniforme ed è molto resistente.

Anilina

È il tipo di pelle più pregiato, realizzato con i migliori pellami, poiché la superficie viene lasciata del tutto inalterata: ha un aspetto molto naturale.

Laminata

La superficie della pelle viene ricoperta con una lamina sottile che dona al prodotto un aspetto lucido, metallizzato, glitterato o carcklé a seconda del tipo di film applicato.

Stampata e in ilievo

Sulla pelle viene stampato un disegno che può essere di fantasia o seguire l’intreccio naturale della superficie per esaltarne il fiore. La stampa può essere anche in rilievo e imitare, ad esempio, la trama tipica di alcune pelli animali come il pitone, il coccodrillo o lo struzzo.

Verniciata

La pelle viene pitturata con lacche e vernici per ottenere disegni e effetti di colore dalle infinite varietà. Le pelli verniciate a mano sono la nostra specialità.

Pigmentata

Sulla pelle vengono applicate finissime particelle di pigmenti in sospensione. La pelle pigmentata si presenta con colori forti e decisi, inoltre, ha ottima resistenza alla luce, ai liquidi, alle macchie e ai graffi ed è ideale per i rivestimenti di pezzi di arredamento.

Scamosciata

La pelle scamosciata si ottiene rifinendo la crosta con la smerigliatrice, ottenendo così una superficie dall’effetto vellutato, molto morbida, calda e naturale.

Le parti della pelle

Normalmente la pelle è suddivisa in sezioni, ognuna con caratteristiche qualitative e forme diverse:

  • I fianchi, presentano una forma allungata e sono utilizzati per la produzione di calzature e manici di borse.
  • Le mezze pelli, i gropponi, le culatte e gli avancorpi sono per lo più destinati alla realizzazione di tomaie, cinture e borse.
  • Le spalle si usano soprattutto per cinture, borse e valigie.
  • Le pelli intere sono destinate alla produzione di oggetti di grandi dimensioni come pezzi di arredamento, sedili di automobili e rivestimenti in genere.